Cerca nel blog

giovedì 30 giugno 2011

Capitelli

I capitelli, completamento di fusti di colonne, opportunamente assemblati possono costituire elementi di arredo di immediata realizzazione (tavoli, basi d’appoggio, e così via) o strutture architettoniche autoportanti.
I pezzi vengono scolpiti in un unico blocco di pietra leccese o carparo.
Le dimensioni indicate sono quelle normalmente disponibili. A richiesta i pezzi possono essere svuotati con un foro del diametro di cm 9/14.
N.B. Le misure sopra indicate possono avere, in fase di lavorazione, delle lievi differenze.

mercoledì 29 giugno 2011

La Pietra

Inconfondibile per il suo colore giallo paglierino, per la sua consistenza e, soprattutto, per la sua duttilità, la pietra leccese, tecnicamente, è un calcare della famiglia delle calcareniti mioceniche, caratterizzata anche dalla presenza, nient’affatto rara, di fossili marini (soprattutto conchiglie) spesso integri. La pietra si presenta naturalmente in diverse tipologie, i cui nomi rispecchiano colori e consistenza (dolce e tosta, bianca e niura), ma anche la provenienza, come la pietra di Cursi, più dura e consistente, tanto che da essa si ricavano le chianche, usate per la pavimentazione, o il carparo, ancora più duro e di color paglierino intenso.
La pietra leccese, o leccisu in dialetto salentino, affiora dal terreno e si ricava dal sottosuolo in enormi cave a cielo aperto, profonde anche trenta metri e diffuse su tutto il territorio. L’estrazione è semplice perché la pietra si lascia incidere con grande facilità. Ma è una volta estratta che essa manifesta tutta la sua particolarità: con il passare del tempo la durezza e la resistenza del leccisu crescono, conferendogli una tonalità di colore ambrato, simile al miele.

martedì 28 giugno 2011


























Chirilli Stone " Bespoke Design" Brindisi 2011

Chi Siamo